caritas

logo caritas

Gruppi Caritativi

 

Iniziative :

Centro di Ascolto

Fondo Famiglia Parrocchiale  (brochure)

ScarpDeTenis

UN PO’ DI STORIA
La Caritas, che secondo le indicazioni del Sinodo 47° è l’organismo pastorale della parrocchia per la promozione della carità, è presente nella nostra parrocchia dal 1988.

Dal 1996 alle Caritas Parrocchiali si è affiancata quella Cittadina (Bollate e Baranzate), con lo scopo di promuovere iniziative caritative a livello interparrocchiale.
Nel 2012 si è proceduto a una riorganizzazione delle Caritas per rispondere con più efficacia agli indirizzi di pastorale d’insieme promossi dalla Diocesi. Pertanto le Caritas Parrocchiali della città di Bollate sono confluite in un solo organismo affiancate da rappresentanti delle associazioni del territorio, caritative-parrocchiali o non parrocchiali ma che si propongono obiettivi di solidarietà.

PERCHE’ UNA CARITAS DELLA CITTA’
– perché si crede nel valore della pastorale d’insieme come concreta attuazione della carità
– perché si ha bisogno di fantasia organizzativa e si pensa che insieme sia più facile strutturare il servizio della carità e trovare nuove idee per la pastorale
– perché si ritiene più razionale, in considerazione delle limitate risorse umane a disposizione, un’organizzazione in cui centralizzare la programmazione ma non il servizio della carità che deve comunque rimanere il più capillare possibile
– perché si pensa che con questa organizzazione sia più facile entrare in rapporto con enti, gruppi, associazioni presenti sul territorio per attivare collaborazioni e interventi sui bisogni
– perché si ritiene che sia il modo migliore per stare al passo con i cambiamenti, alcuni già in atto, che porteranno la nostra Chiesa di Bollate a organizzarsi in futuro come unica comunità pastorale.

FUNZIONI
– sensibilizzare e educare gli operatori e la comunità alla pratica della carità, proponendo iniziative e individuando percorsi formativi in sintonia con i parroci e i Consigli Pastorali;
– coordinare i vari gruppi caritativi favorendo la circolazione delle notizie per evitare sovrapposizioni nelle numerose iniziative e fare in modo che la comunità le percepisca come parte integrante di un unico progetto;
– leggere il territorio individuando problematiche e bisogni legati agli ambiti caritativo e sociale;
– stimolare e favorire la pastorale d’insieme;
– favorire il collegamento con i servizi sociali del territorio;
– ricercare e mantenere un rapporto con enti, gruppi, associazioni presenti sul territorio per attivare collaborazioni e interventi sui bisogni
– mantenere le relazioni con le Caritas di Baranzate per studiare iniziative a livello intercittadino.

ATTIVITÀ’ OPERATIVA
per sviluppare e concretizzare la sua attività sul territorio la Caritas si avvarrà delle competenze specifiche e dell’impegno operativo di altre realtà presenti in parrocchia (CdA, commissioni catechetica e liturgica)

AMBITI E TEMPI OPERATIVI
per tutto l’anno, in particolare:
– “Tempi Forti” (Avvento e Quaresima)
– Giornata Diocesana Caritas
– Gennaio, mese della pace
– Quattro giornate (Festa della famiglia, Giornata per la vita, Giornata mondiale del malato, Giornata diocesana della solidarietà)
– Raccolta Diocesana indumenti usati
– Pentecoste
– Ricorrenze e iniziative particolari legate ai vari gruppi.

RIUNIONI
ogni due mesi, salvo necessità contingenti di maggior assiduità.

PIANTA ORGANICA DELLA CARITAS CITTADINA
– responsabile: il Prevosto don Maurizio Pessina (anche rappresentato da un sacerdote o diacono)
– referente laico: Giuseppe Dusi
– un rappresentante per ogni gruppo caritativo delle parrocchie:
S. Martino
Centro Aiuto alla Vita: Pinuccia De Maddalena
Conferenza di S. Vincenzo:  Luisella Fumagalli
Gruppo Missionario: Cristina Cavagna
“permano”:  Serena Ronzani
UNITALSI:  Emilia Roverselli
S.Monica
ASSOPROMI: Ornella Landriani
OFTAL: Cleopatra Mascetti
Santi Antonio e Bernardo
Conferenza di S. Vincenzo: Luisa Prisco
– un referente parrocchiale:
S. Martino: Serena Ronzani
S. Monica: Cleopatra Mascetti
S. Antonio: Patrizia Campoleoni
S. Bernardo: Luisa Prisco
– un rappresentante del CdA: Suor Andreina
– un rappresentante della Caritas Decanale: diacono Renato Cavaliere
– un rappresentante del “CPS”: Elio Schieppati
– un rappresentante dei volontari-carcere: Mariuccia Veronelli
– un rappresentante dei volontari-case di riposo: Gaetana Milici
– un rappresentante delle ACLI: Mario Poma
– un rappresentante del Consultorio Decanale: Serena Ronzani
– un rappresentante del “Forum” del volontariato: Sergio Annoni
– una segretaria: Anna Maria Minora

caritas 1 brochure 2014